Vuoi vivere in Russia ? Ecco i permessi di soggiorno che esistono

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Siete stanchi dell’Italia e volete trasferirvi in Russia? Non vedete più prospettive di lavoro, siete demotivati e ormai stanchi di sentir parlare di crisi? Dopo l’ultima visita a San Pietroburgo siete rimasti catturati dalla maestosità della città, dalla gente e dal modo di vivere in questa grande Nazione ? Chiedetevi se state facendo la scelta giusta e quale sia la città più su misura per voi. Pensate a quali possono essere i possibili investimenti o cercate lavoro prima di partire.

 

I visti che esistono per entrare e rimanere in Russia

  • Visto turistico: Per entrare in Russia a scopo turistico avete bisogno di un visto per l’occasione che vi permetterà di soggiornare in Russia per un periodo di massimo 30 giorni. Nel visto sono indicate le date d’ingresso e di partenza, i dati del passaporto e due foto affrancate. Per ottenere questo tipo di visto è necessario un invito che consiste in un voucher e una conferma di prenotazione, da parte di un’azienda russa accreditata presso i Ministeri. Il visto russo turistico ha una durata totale di 30 giorni e non è prorogabile. Insieme al visto dovrete far richiesta di un’assicurazione sanitaria dal momento che è obbligatoria per i cittadini Europei, tra cui l’Italia. Deve essere rilasciata dalle compagnie d’assicurazione autorizzate dal Consolato di Russia in Italia e deve garantire il pagamento delle spese di pronto soccorso, spese mediche in ospedale, spese per il rimpatrio e altre spese sanitarie.
  • Visto privato: Se avete amici o parenti in una città che possono ospitarvi, organizzatevi molto tempo prima di partire e fate richiesta per un visto privato, valido solamente per la città per cui è stata fatta richiesta. Il visto richiede la lettera di invito, da parte del vostro contatto in Russia, al locale Dipartimento dei Visti e delle Registrazioni presso il Ministero degli Affari Interni. E’ valido per un massimo di 90 giorni.
  • Visto studio: Se volete partire per studiare in Russia dovrete ottenere un visto di studio, è valido dai tre mesi ad un anno massimo, ma è estendibile, a seconda di quanto tempo si soggiornerà in Russia. Per i soggiorni superiori ai 3 mesi, è richiesto un certificato originale con esito negativo al test dell’HIV.
  • Visto Business:  Se dovete recarvi in Russia per affari avrete bisogno di questo tipo di visto. I visti d’affari sono più adatti per i cittadini stranieri che non conoscono con precisione il percorso che faranno e che intendono alloggiare sul territorio Russo per più di 30 giorni o che pianificano di visitare la Russia con frequenza. I visti d’affari in Russia hanno una validità massima di due ingressi e durata fino 90 giorni. Esistono anche i visti d’affari per ingressi multipli con validità di 3, 6 o 12 mesi con numero di ingressi illimitato.
  • Visto di lavoro: Viene concesso a lavoratori stranieri di aziende russe, è valido da 3 mesi ad 1 anno con entrate multiple e può essere rilasciato a seguito di permesso di lavoro, contratto, e invito da parte dell’azienda che, oltretutto, deve essere anche in possesso della licenza per assumere dipendenti stranieri.