Vivere in Olanda: costo e qualità della vita nei Paesi Bassi

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Andare a vivere in Olanda è quello a cui state pensando? Ci sono diversi motivi che vi possono spingere a trasferirvi nei Paesi Bassi: magari avete trovato lavoro, magari volete fare un’esperienza all’estero oppure state cercando un posto dove vivere con la famiglia in tranquillità.

 

Costo e qualità della vita in Olanda

Il senso civico, le enormi conquiste nell’ambito dei diritti civili, il tasso d’inquinamento tra i più bassi d’Europa, le vaste libertà alle quali si associa un grande rispetto delle regole e un basso tasso di criminalità. Questi fattori fanno vivere i circa 6 milioni di abitanti dell’Olanda in un territorio che si posiziona ai primi posti mondiali come qualità della vita.

Ci sono tante e diverse città tra cui poter scegliere, ognuna delle quali ha determinate caratteristiche che magari si possono avvicinare maggiormente alle ambizioni che volete realizzare in questo territorio. Amsterdam è la Capitale dei Paesi Bassi, la città più grande, con il maggior numero di abitanti ed anche quella dove il multiculturalismo arriva ai livelli più alti.

Amsterdam è una città costosa e molto onerosa per gli affitti. Una camera arriva a costare 450 euro mentre un monolocale può anche arrivare anche a 1000 euro. A questo si aggiunge il fatto che spesso è difficile trovare un posto libero, quindi se Amsterdam è la città che avete scelto dovreste:

  • cominciare a cercare già da prima del vostro trasferimento;
  • optare per qualche casa subito fuori Amsterdam o in periferia (la città si raggiunge facilmente in bicicletta, mezzo molto usato dagli olandesi, e dispone di un buon servizio di mezzi pubblici che collega centro e periferia).

Quanto costa vivere in Olanda: la vita nei Paesi Bassi è cara sotto quasi tutti i punti di vista: affitto, spesa e consumi. Il culmine lo raggiunge la città di Amsterdam, la più cara del paese.

Stipendio Olanda: variano di settore in settore, non sono i più alti del Nord Europa ma sono decisamente sopra alla media italiana e del Sud Europa in generale.

Anche in questo caso è bene fare una distinzione tra i lavori qualificati e quelli generici: nel primo caso soldi e agevolazioni non mancheranno, nel secondo caso gli stipendi (almeno inizialmente) vi permetteranno di vivere dignitosamente ma senza sperperare.