Vivere in Tunisia: economica, sicura e vicina. Ottime opportunità

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Vivere in Tunisia non è molto comune, solitamente si scelgono altri posti anche per via della sicurezza e stabilità economica. Ma a quanto pare ci sono tantissimi italiani che l’hanno scelta per via della vicinanza con l’Italia (appena 1 ora di volo) e per un particolare molto importanti per gli ex impiegati pubblici. Grazie agli accordi bilaterali tra Italia e Tunisia viene defiscalizzata anche la pensione ex-inpdap.

VIVERE IN TUNISIA: INTERVISTA A MARIO

1) Ciao Mario, grazie per aver accettato l’intervista, raccontaci un po’ delle tue origini..

Sono nato 52 anni fa in sicilia. Quado avevo 40 giorni mia mamma si è trasferita in piemonte e li ho passato tutta la mia vita. Una vita normale e tranquilla fino a che il nostro paese non è cambiato improvvisamente. Ho vissuto i tempi d’oro italiani e, come se avessi viaggiato nel tempo, mi sono trovato da un giorno all’altro su un altro pianeta. Le regole erano cambiate! Per me inaccettabile ed ho deciso di andare via!

2) So che ti sei trasferito in Tunisia con la famiglia, quali sono state le prime difficoltà ?

Prima di decidere per la Tunisia ho viaggiato molto chiedendo info per potermi trasferire: Europa, Asia, america, Canada, Africa ho 52 anni e quindi non sono pensionato. In alcuni paesi è richiesta una cauzione molto alta per poter intraprendere una attività, non conosco lingue straniere e questo è un problema che complica non poco, il clima, la vicinanza all’Italia e la voglia di mare sono stati condizionanti. La Tunisia è vicina all’Italia, il clima è buono, il paesaggio ricorda molto la Sicilia (dove sono nato) e il costo della vita è relativamente basso. Non ho avuto grosse difficoltà. Ho spirito di adattamento, molti parlano italiano, la popolazione in genere è cordiale e disponibile

tunisia
3) Hai creato un gruppo Facebook sulla Tunisia, qual’è il tuo l’obiettivo con questo gruppo ?

In realtà i gruppi sono due. Nascono per tutti coloro che vogliono lasciare l’Italia e pensano di trasferirsi in Tunisia. E’ un gruppo di interscambio di informazioni per sapere come muoversi in un paese geograficamente vicinissimo ma apparentemente lontano per usi e costumi. Grazie a questo gruppo che continua a crescere conosco ogni giorno molte persone e le aiuto a trasferirsi dando consigli e indicazioni sui primi passi da fare qui. Il secondo gruppo che ho creato è per imprenditori e imprese che ha 2005 iscritti e riunisce tutti coloro che fanno impresa e affari in Tunisia e desiderano offrire la propria esperienza ad acquirenti e venditori di prodotti tunisini ed italiani. Questo gruppo è una grande piazza, a disposizione di coloro che vogliono conoscere attività, prodotti e quello che si fa in Italia e/o in Tunisia.

tunisia
4) Come funziona la sanità in Tunisia e a che livello è ?

Vi è possibilità di convenzioni per i pensionati Inps italiani, ma diciamo che per tutti gli altri la sanità è a pagamento il costo di una visita specialistica con medici specializzati quasi tutti in Francia (alcuni in america) con apparecchiature all’avanguardia è, in tutto il paese, l’equivalente di 16 euro. Non ci sono liste di attesa. La Tunisia è meta di turismo medico es i dentisti qui costano il 60% in meno dell’italia, ma si viene qui anche per inseminazione artificiale e per la chirurgia estetica.

5) Mi hai detto che i pensionati Ex-Inpdap possono defiscalizzare la loro pensione. È vero ?

La Tunisia è oramai da ritenersi l’unico paese al mondo dove i pensionati ex inpdap possono defiscalizzare la loro pensione recuperando circa il 30% delle tasse che pagherebbero vivendo in Italia o in altri paesi stranieri, ci sarebbe anche il Senegal ma per ovvi motivi non è molto gettonato

6) Quali sono per te i pregi ed i difetti della Tunisia in confronto all’Italia ?

Sono due paesi diversi e di difficile comparazione, il nostro governo incombe e strangola tutti coloro che non riescono a sfuggirgli! In Italia mi sentivo come un criceto su una ruota, mi pervadeva un certo senso di soffocamento, un mancamento ogni volta che cautamente si spiava la buca delle lettere!!!!! Multe a gogo, equitalia, alta tassazione. Qui ho ritrovato una serenità che pensavo impossibile da rivivere. Pensa che una volta, in Tunisia, proprio i primi tempi arrivato qui, ho parcheggiato l’auto dove non dovevo e ovviamente è arrivato il carro attrezzi e l’ha portata via. Memore delle multe-salasso italiane sono sbiancato. Ebbene per multa per divieto di sosta + traino + sosta in area giudiziaria ho pagato l’equivalente di 11 euro. Mi si è stampato un sorriso sulla faccia che non credevo sarebbe più andato via! ahahahahahah
7) Ultima domanda, un classico, hai nostalgia dell’Italia ?

Il nostro patrimonio artistico è unico al mondo, la nostra fantasia, la nostra creatività il nostro gusto negli altri paesi non esistono, ma sono certo che se qui la mia attività andasse male per qualche ragione non tornerò mai più in Italia ma cercherei un altro paese che possa apprezzare la mia intraprendenza, la mia voglia di fare, dove possa condividere sapere ed esperienze che ho costruito negli anni.
Grazie Mario, ti auguro una buona permanenza in Tunisia ! A Presto !