Tenerife: Teide,escursione sulla montagna più alta di Spagna

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Teide, la montagna più alta della Spagna

Il Vulcano del Teide è la montagna con la vetta più alta di tutta la Spagna, ben 3.718 m! Non esiste spiaggia, oceano o paesaggio a Tenerife con uno spettacolo così magnifico come quello offerto dal Parque Nacional del Teide, il parco si estende intorno alle pendici del vulcano. Il Teide, si trova nella parte centro-­occidentale dell’isola di Tenerife ed essendo il terzo vulcano più grande al mondo, attira tra i 4 e i 5 milioni di visitatori ogni anno da tutto il mondo. L’UNESCO il 28 giugno 2007, ha riconosciuto il Teide e il parco nazionale con i suoi 190km circa, come “Patrimonio dell’Umanità”.

 

teide

Le pendici del vulcano sono caratterizzate dalla presenza di una meravigliosa biodiversità di piante mentre per quanto riguarda la fauna, è meno ricca e si articola su diverse qualità di uccelli, tra cui il celebre fringuello del Teide dal piumaggio blu­-azzurro. Chiaramente saranno i geologi che apprezzeranno di più la diversità di questo luogo vista la ricchezza di formazioni vulcaniche pari ad oltre l’80% di quelle presenti sull’intero pianeta !.

Attraversato il parco, vi troverete davanti il magnifico Teide e attraverso la funivia, potrete arrivare fino alla zona di la Rambleta, a 3.555 metri d’altitudine. Il rimanente percorso invece, poco più di 200 metri, si è obbligati a farlo a piedi, anche se è indispensabile richiedere un permesso negli uffici del parco, a La Orotava, e anche nella web www.reservasparquesnacionales.es.
Tuttavia consigliamo di inviare con largo anticipo la richiesta di permesso per accedere al sentiero Telesforo Bravo, visto la forte domanda che si registra soprattutto durante il periodo estivo.
Se siete appassionati della montagna non potrete fare a meno di rinunciare alla teleferica e raggiungere la cima attraverso un sentiero specifico (è vietato prendere altre strade), che parte dalla stessa strada, nella zona di Montaña Blanca. Il tracciato è decisamente difficoltoso visto che ha una durata superiore alle sei ore e soprattutto bisogna tenere presente che l’altitudine visto che potrebbe rendere difficoltosa la respirazione.
Ci sarà vento quindi vi raccomandiamo di portarvi un capello che vi possa riparare dal freddo e protezione solare; in inverno, tra l’altro, potrete osservare anche la cima innevata!
Se volete soggiornare in un Hotel, potete prenotare quanto al “Parador Nacional de Las Cañadas”, un hotel che offre anche il servizio di un’eccellente cucina canaria. Da lì partono diversi sentieri per percorrere parte del parco. Potrete anche beneficiare di un’altra possibilità, meno comoda, ma sicuramente più molto più attrattiva per qualcuno, è il  Rifugio di Altavista, aperto tutti i giorni dell’anno, eccetto quando le condizioni climatiche lo impediscono.

 

A cura di Riccardo Palleschi