Santo Domingo: investire nella Repubblica Dominicana conviene ?

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Santo Domingo lo sentiamo spesso nominare tra i conoscenti e tra i tanti dominicani presenti in Italia. Si parla spesso della convenienza e la bellezza di quei posti. Vediamo in dettaglio:

Santo Domingo e le tasse nella Repubblica Dominicana

Per quanto riguarda le tasse sugli immobili nelle Repubblica Domenicana si hanno grandi differenze sulla base se si è residenti o no.

Tasse Non Residenti Repubblica Domenicana:

Reddito da locazione: per gli stranieri non residenti i guadagni sugli affitti sono tassati al 29%.

Plusvalenze: le plusvalenze hanno un tasso del 29%.

Tasse eredità: le tasse su immobili ereditati è del 3%.

Tasse Residenti Repubblica Domenicana:

I residenti sono tassati sul loro reddito mondiale e alcuni tipi di redditi provenienti dall’estero, hanno aliquote che vanno dallo 0% al 25%.




Infatti, le tasse a Santo Domingo e in tutta la Repubblica Domenicana sono molto favorevoli se si è residente.
In generale, le persone fisiche non pagano tasse fino a circa 6500 euro e poi si va ad un’aliquota del 15% fino ad un massino del 25%.
Anche le società a Santo Domingo pagano tasse ad un’aliquota del 25% sul netto dei profitti con l’IVA al 16%.

INVESTIRE A SANTO DOMINGO: CONVIENE

Molti sognano di vivere a Santo Domingo e in generale nella Repubblica Domenicana dove si possono trovare molte opportunità di investimento oltre che ad una vita di sole e mare tutto l’anno.
Santo Domingo è la capitale della Repubblica Domenicana che fa parte dei Caraibi la sua moneta è peso dominicano e un euro equivale a circa 50 pesos.
Ma vediamo le molte ragioni sul perché investire nella Repubblica Dominicana e in special modo investire a Santo Domingo in immobili.
Prima di tutto il clima, come detto la Repubblica Domenicana essendo parte dei Caraibi ha una temperatura media all’anno di 25 gradi e gode di sole per quasi tutto l’anno rendendola ottima per il turismo di americani ed europei.
La Repubblica Domenicana ha un’economia e un governo solido, infatti, la Repubblica Dominicana è uno dei paesi più stabili in tutta la zona dei Caraibi e dell’America Latina

Inoltre, si possono fare investimenti immobiliari a costi molto bassi anche grazie al cambio sul Dollaro e sull’Euro nella Repubblica Dominicana con il rapporto costo/valore degli immobili eccellente con il vantaggio di avere il costo della vita molto basso rispetto agli standard europei.
Molti europei ma anche canadesi e americani dicono che il costo della vita nella Repubblica Dominicana è abbastanza basso confrontato con quello dei loro paesi e quindi possedere una seconda casa può essere relativamente poco costoso.

Da tener presente anche le agevolazioni fiscali che sono disponibili per gli immobili con valore al di sotto dei 100.000 euro circa.
Soprattutto i pensionati, i residenti permanenti e i cittadini della Repubblica Dominicana ricevono benefici fiscali significativi quando hanno un immobile.

Santo Domingo è a sole due ore di volo da Miami, e quattro ore da New York e circa 9 ore dall’Italia.
Ed anche per chi volesse costruire una villa nella Repubblica Dominicana i prezzi sono molto ragionevoli con i costi della manodopera abbastanza bassi.

La Repubblica Dominicana non ha restrizioni per gli investitori stranieri e non ci sono condizioni che limitano i cittadini europei o americani dall’acquistare proprietà.

In alcune parti dell’isola il ritorno annuo sugli immobili è arrivato a toccare il 25% e si prevede che salirà ancora visto che la Repubblica Dominicana avrà presto il primo “centro finanziario delle Americhe” (noto anche come LAIFEX) nella comunità resort di spiaggia di Juan Dolio.

Quindi, se si vuole un posto dove andare spesso in vacanza, o si vuole acquistare un immobile commerciale per uso investimento, la Repubblica Dominicana è un paradiso per il turismo e viene classificata tra le destinazioni turistiche più desiderabili dei Caraibi.