Portogallo: come andare in pensione senza pagare le tasse

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Portogallo è un bellissimo Paese all’estremo ovest dell’Europa, affacciato per metà sull’Oceano Atlantico gode di un ottimo clima e a quanto pare di un sistema molto vantaggioso per chi decide di venire a trascorrere qui l’età della pensione. Il Portogallo è il secondo Paese, dopo le Canarie, tra le mete preferite dai pensionati italiani. Si conta che ad oggi oltre 6mila persone, fra i 60 e i 64 anni, abbiano deciso di vivere qui.

PENSIONE SENZA TASSE

Il grande successo del Portogallo, specialmente per gli over 60, è dovuto ad una legge che permette ai pensionati di non pagare le tasse per 10 anni. Questo è possibile grazie ad un accordo bilaterale tra Italia e Portogallo attivo dal 2009. Difatti l’italiano che prenderà la residenza in Portogallo si vedrà accreditata la pensione INPS esentasse, al lordo. E non ci sarà più nessuna trattenuta. Questo non è l’unico aspetto positivo, seppur già ottimo, ma ad allettare così tanto i pensionati italiani è anche il basso costo della vita: basso costo degli immobili, del cibo, dell’intrattenimento e dei servizi fondamentali. La ciliegina sulla torta la mette il clima, che nel Portogallo del Sud è straordinario, mite tutto l’anno e mai molto umido.

PORTOGALLO ESEMPIO DI CIVILTA’

Solitamente quando si pensa ai Paesi europei del sud Europa l’educazione e la disciplina non sono le prime cose che vengono in mente. Certamente non stiamo parlando della Svezia o della Norvegia ma in Portogallo c’è un grande rispetto del prossimo e delle leggi in generale. Il Portogallo non ha un regime fiscale vantaggioso, non è Panama. Anzi l’iva è anche leggermente più alta rispetto all’Italia (il 23%), ma c’è una grande attenzione da parte dello Stato in materia fiscale. Ad esempio i cittadini possono richiedere la fattura ovunque, anche dal parrucchiere, e con il codice fiscale apposto sopra possono a fine anno detrarre la spesa. Per incentivare i cittadini a farsi rilasciare la fattura inoltre lo Stato ha organizzato una sorta di lotteria nazionale mensile che con il numero della fattura si più risultare vincitori di grandi e costosi premi.