Mandi curriculum in inglese e non ti rispondono ? Ecco un motivo

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Curriculum in inglese: la crisi economica globale ha colpito il mondo anglosassone in modo duro come tutti gli altri Stati, ma nonostante la crisi la qualità della vita nelle terre del Nord Europa o America viene ancora vista come un obiettivo da molti.

Cosa significa questo ? Che per quel posto di lavoro ci sono più pretendenti. Proprio per questo motivo avere un curriculum inglese scritto nel modo giusto può darti un vantaggio rispetto ad altri.

Il curriculum Europass non va bene

Il formato Europass non va bene per i Paesi anglosassoni. Quindi se lo avete non utilizzatelo. Questo perché le agenzie di collocamento inglesi e americane sono abituate a un altro format, quello loro. Perciò le possibilità di essere scartati fin da subito sono molto alte.  Mettetevi nei loro panni per un attimo: ricevono centinaia se non migliaia di curriculum per quella posizione di lavoro, la prima selezione la fa proprio l’agenzia in base alle proprie esperienze e abitudini. Se ricevono un curriculum dove, per esempio, l’ultima attività lavorativa è messa per ultima invece che per prima lo scartano a priori, non per cattiveria ma perché impiegherebbero troppo tempo a leggere le esperienze di tutti in tutti i formati possibili.

Il vostro obiettivo è di rendere il lavoro più semplice possibile all’agenzia di reclutamento o al datore di lavoro. Mettete tra le prime righe subito in risalto le vostre qualità per quella posizione specifica.

 

Se invece non avete un curriculum in inglese potete usufruire del nostro servizio di traduzione e impaginazione secondo il modello anglosassone. Per informazioni scrivere a questa email : riccardo@italianiemigrati.com