La pensione pagata all’estero vale di più, ecco dove

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con l’acuirsi della crisi italiana sempre più italiani scelgono di portare la pensione all’estero. Sicuramente non sono decisioni prese alla leggera anche perché affrontare un trasloco internazionale dopo i 65 anni e lasciare tutto non deve essere affatto facile. Ma a quanto pare la voglia di godersi la pensione dignitosamente è più forte del sacrificio di lasciare la propria terra.

Quanti sono e dove vanno i pensionati italiani

Secondo gli ultimi dati, allarmanti secondo l’INPS, gli italiani con una pensione pagata all’estero sono più di 400.000. Addirittura si registra un aumento del +131% rispetto al 2015. L’INPS è allarmato in quanto la pensione pagata all’estero, grazie agli accordi bilaterali firmati dall’Italia con altri Paesi, viene pagata al lordo. Ovvero secondo questi accordi le tasse (l’IRPEF soprattutto) si pagano dove si risiede ininterrottamente per almeno 181 giorni all’anno. Perciò a causa dell’aumento di questo fenomeno lo Stato italiano incassa molte meno tasse, mentre ne giovano altri Paesi. Come ad esempio il Portogallo, che addirittura per i primi 10 anni di residenza offre l’esenzione dalle tasse sulla pensione. Ma anche la Tunisia sta attirando molte persone, grazie alla vicinanza con l’Italia e al costo della vita tra i più bassi al mondo. pensionati che in Italia faticavano ad arrivare a ne mese all’estero si vedono, invece, in grado di permettersi una villetta con piscina. Secondo un sondaggio fatto dalla Reale Mutua circa il 64% dei pensionati è pronto a lasciare l’Italia.

 

Chi sono questi pensionati

Nei dati rilasciati dall’INPS non c’è solo il pensionato classico ma tanti altre figure più o meno simili. Come chi ha una pensione in Italia ma sceglie di andare all’estero per aprire un’attività o da pensionati che seguono gli e nipoti. Nella maggioranza dei casi si tratta di baby pensionati che emigrano con la voglia di una vita più serena, che percepiscono un assegno mensile appena sopra i 1000 €.

Negli ultimi anni si è parlato molto delle Canarie, dove decine di migliaia di italiani sono emigrati per sentito dire. Molte cose sono vere altre no ma il punto cardine su cui si basa la scelta è il bel tempo tutto l’anno e una detassazione della pensione fino a 22.000 Euro l’anno. Oggi è tutto più facile grazie ai voli low-cost e da internet. Con le nuove tecnologie, come Skype e WhatsApp, ci si sente più vicini a casa e anche il biglietto aereo non è più caro come una volta.