Ha mollato l’Italia: “Abbiamo aperto un ristorante e un piccolo ostello a Panama”

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Panama è un bellissimo Paese del centro America, conosciuto come paradiso fiscale ma anche per le persone molto ospitali. Ed è questa l’avventura raccontata da una ragazza che si era appena laureata quando ha deciso che il suo futuro sarebbe stato a Panama.

La scelta di Panama

Agli inizi del 2006 io e Massimo, siamo venuti a Panama, dove lui era gia stato nel 2004, per il mio viaggio di laurea. Un mese di viaggio frugale, zaino in spalla. Arrivati a Playa Las Lajas, nella regione del Chiriqui vicina al Costa Rica, ci siamo innamorati del posto che all´epoca era ancora sprovvisto di elettricità, internet e di una strada d’accesso degna di tal nome.

L’accoglienza dei locali è stata incredibile: dopo aver passato meta´della ns vacanza persi nei 14 km di spiaggia deserta a cucinare pasta, sono stati proprio loro a invitarci a rimanere. Ci hanno detto: siete buona gente, perché non comprate un pezzo di terra e costruite un ristorante? Cosi potrete vivere qui con noi per sempre.

Non era certo nei nostri piani di viaggio, ma abbiamo preso il consiglio dei nostri nuovi amici alla lettera. Abbiamo lasciato tutto, io la carriera di interprete, Massimo la sua piccola azienda e siamo venuti qui, dove abbiamo iniziato da zero vivendo un anno in tenda, senza luce, bagno o contatti con il mondo.

Il primo inverno e´stato durissimo ma la solidarietà dei locali ci ha aiutato a superarlo e adesso, lavorando duro giorno dopo giorno, abbiamo un ristorantino e un piccolo ostello. Scrivo anche un blog dove condividiamo le nostre esperienze e i nostri pensieri: dove speriamo di dare una speranza a chi, chiuso nelle morse di un sistema oppressivo, crede che un’esperienza come la nostra esista solo nei film.