Costo della vita in Andalusia: ecco alcune informazioni

L’Andalusia (in spagnolo Andalucía) è una delle diciassette comunità autonome della Spagna. È composta da otto province: Almería, Cadice, Cordoba, Granada, Huelva, Jaén, Málaga e Siviglia, dove si trova il capoluogo della comunità autonoma dell’Andalusia. Il Tribunale Superiore di Giustizia della comunità si trova nella città di Granada.

È la più popolosa comunità autonoma della Spagna con 8.202.220 abitanti nel 2008 e la seconda più estesa, il che unito alla sua storia e alla sua cultura le conferiscono un peso significativo all’interno del Paese iberico. Situata nel sud-ovest dell’Europa, è delimitata a ovest dalla Repubblica del Portogallo (distretti di Beja e Faro), a sud dall’Oceano Atlantico, dal Mar Mediterraneo (Mare di Alborán e dal territorio d’oltremare britannico di Gibilterra), a nord dall’Estremadura e dalla Castiglia-La Mancia e a est dalla Comunità Autonoma di Murcia.

Costo della vita in Andalusia

In generale, comunque, a Siviglia e nel resto dell’Andalusia, il costo della vita è inferiore a quello di grandi città come Madrid, Barcellona e Bilbao e lo stipendio per un lavoro a Siviglia è proporzionale Questa regione è stata tradizionalmente una delle più povere e meno avanzate e per questo i prezzi tendono ad esser più bassi. Inoltre (e questo è valido un po’ per tutta la Spagna), il costo della vita nella penisola iberica tende ad essere inferiore rispetto allo stivale. Anche se con l’introduzione dell’euro e la crisi economica il divario è stato almeno in parte colmato, Siviglia ha prezzi parecchio più bassi rispetto alle regioni del nord dell’Italia. Ricordate comunque che si tratta di una città che accoglie anche milioni di visitatori e che quindi se volete pranzare o bere un caffè in centro potreste imbattervi in posti dai prezzi piuttosto elevati.

Qui trovate qualche dato per quanto riguarda le esigenze più quotidiane. Quanto spendete dipende da quello che è il vostro stile di vita, ma qui potete farvi un’idea. L’affitto in appartamento condiviso è di circa 250-400 euro al mese, anche in base al numero delle stanze e delle persone con cui si divide casa.

L’affitto di un appartamento per una persona sola (monolocale) oscilla sui 400-650 euro, in base alla zona: quanto più in periferia, più economico. Un appartamento con due o tre stanze invece può costare 600-900 euro, sempre in base all’ubicazione.

La bolletta dell’elettricità oscilla sui 45-85 euro al mese, mentre il telefono e la connessione ad Internet fissa costano circa 20-40 euro al mese, ma potete sempre verificare se ci sono offerte in corso e quale compagnia è più conveniente in base alle vostre necessità. Per quanto riguarda la telefonia mobile a mio parere il miglior operatore è Lebara, economico anche per le chiamate internazionali (verso l’Italia ad esempio).

 

loading...