Brasile: Francesco ha lasciato il suo lavoro e ha aperto una fabbrica di mattoni

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Inutile nasconderlo, in Brasile la gente vive la vita in maniera più leggera, la prendono con più filosofia e con il sorriso sulle labbra. Se qualcosa va storto, la vita va avanti. Si chiude una porta, si apre un portone. E dietro il portone c´è sempre una caipirinha e un po’ di samba. Sicuramente questo modo di vivere ha attirato molti italiani in questa terra, alcuni attratti dalle belle donne altri dalle opportunità di business. Francesco è riuscito in Brasile a costruire una fabbrica di mattoni ecologici che impiega 5 dipendenti.

 

La vita in Brasile: intervista a Francesco

 

1)  Ciao Francesco, grazie per aver partecipato alla nostra intervista, raccontaci un po’ di te e delle tue origini..

Ciao Riccardo, grazie a te per lo splendido lavoro che fai con il tuo blog.

Sono nato in provincia di Varese da famiglia di origine siciliana , dopo la maturità faccio alcune brevi esperienze di lavoro, successivamente comincio la gavetta nell’attività di famiglia, agenzia di pratiche auto con sedi a Gallarate (Va) e Legnano (Mi). Contemporaneamente mi scrivo alla facoltà di lettere e filosofia, nel 2011 dopo la laurea però mi resi conto che il Brasile (Paese dove mi recavo in ferie spesso con gli amici) stava attraversando un fase di grande crescita economica e di opportunità. Decido così di cambiare e realizzare il sogno di “abitare ai tropici”, la mia scelta non fu dovuta ad un disagio in italia o altro, ma bensì nutrita da un amore per questa terra e specialmente per la sfida di rimettermi in gioco in un paese così diverso.

 

2) Mi hai detto di esserti innamorato del Brasile andandoci in vacanza, com’è ora la vita di tutti i giorni ?

Ahimè sicuramente le notti al chiaro di luna, bevendo una ottima caipirinha a ritmo di samba sono ormai rare ! dopo tutto, quando entri nella routine, con gli impegni lavorativi, familiari, etc.. ti posso assicurare che la giornata è molto impegnata …. però si riesce sempre a ritagliarsi un “tempinho” per approfittare delle bellissime spiagge e cavalcare le onde dell’oceano.

 

3) So che hai una piccola industria, di cosa si tratta ? Che progetti hai per il futuro ?

La Eco Tijolo Fortaleza, fabbrica di mattoni ecologici , una tecnologia tutta brasiliana , attualmente impegna 5 dipendenti. Gli ordini vanno molto bene, essendo un prodotto nuovo che coniuga l’aspetto moderno ed elegante con l’ecologia e il risparmio.

Per il futuro prossimo stiamo realizzando alcune costruzioni  ecologiche, usando dei materiali a basso impatto ambientale (tijolos ecológicos), con fonti rinnovabili e di risparmio energetico (fotovoltaico etc.), tecnologie ancora poco diffuse nel nord est brasiliano.

 

La fabbrica di mattoni ecologici

 

4) Qual’è il costo della vita in Brasile ? Affitto, utenze, cibo, bollette, etc.

Effettivamente il costo della vita a Fortaleza è crescituo molto negli ultimi anni, ad esempio l’affitto di un bell’appartamento in zona centrale vicino al mare si aggira intorno i 600/700 euro al mese. Considerando le utenze telefoniche, sky, internet, elettricità, etc. 80/100 euro al mese.

Il cibo e più economico rispetto l’Italia, ovviamente bisogna evitare i prodotti importati, che sono oggetto di dazi e imposte assurdamente esagerate.

Ce la si può cavare anche con molto meno, adottando uno stile di vita molto più semplice, optando per esempio ad  affitti in zone limitrofe alla capitale e usare i mezzi pubblici… In questo caso i costi possono diminuire notevolmente!

 

5)  Come funziona l’assistenza sanitaria, è in maggioranza pubblica o privata ?

La sanità pubblica in Brasile purtroppo non gode di un’ottima fama , realmente lascia a desiderare , quindi chi può opta per l’assicurazione sanitaria privata che offre una buona assistenza in strutture preparate e competenti. Anche se i costi non sono molto a buon mercato, una coppia giovane, in media 150 euro/mese, una famiglia con due bambini si aggira sui 300 euro al mese.

 

6)  Quali sono per te gli aspetti positivi e negativi in confronto all’Italia ?

Sicuramente il primo lato positivo di Fortaleza è che gode di un clima caldo e piacevole praticamente tutto l’anno, le persone sono molto amichevoli e allegre, la considerazione negativa è relativa la violenza che coinvolge specialmente le zone di forte presenza criminale, traffico di droga etc ..sicuramente da evitare!

 

7) Cosa suggeriresti agli italiani che vogliono emigrare in Brasile ?

Il Brasile è un Paese enorme e variegato, molto legato alle sue origini e culture, se si incontra il giusto “equilibrio” ci si integra brevemente .

A mio avviso c’è ancora un ampio margine di crescita in vari segmenti tra i quali: energie rinnovabili, ecologico, biologico, telecomunicazioni, specialmente in città del nord est come Fortaleza.

Spero di essere stato esaustivo!

Un caro saluto !

Francesco Caruso

Futurumimoveis.com

 

Grazie Francesco per il tempo che ci hai dedicato, ti auguro buona fortuna ! A presto