5 cose da NON fare prima di trasferirvi a Londra

Clicca dove vuoi condividere l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Trasferirsi a Londra per lavoro è uno degli obiettivi, o quantomeno desideri, di moltissimi giovani italiani che vogliono fare una bella esperienza e chissà forse anche mettere da parte qualcosa. L’Inghilterra sicuramente è una terra di opportunità lavorative ma non per questo è l’Eldorado. Molte persone spesso mi chiedono se conviene andare a lavorare in Inghilterra ed io, sempre, gli faccio le stesse domande: conosci l’inglese ? hai qualche attestato ? sei disposto a pagare un sacco di soldi per vivere in un buco di appartamento ? Spesso non rispondono più, questo perché gli distruggi la fantasia e il sogno dei soldi facili.

 

5 cose da NON fare prima di trasferivi a Londra

  1. Non studiare l’inglese, perché tanto lo imparerete a Londra. Non saprei se definirvi pigri o illusi. Il discorso cambia se partite con diversi soldi in tasca e non avete fretta di trovarvi un lavoro. I soldi vanno via facilmente nella city, quindi fatevi un bel corso intensivo e poi via, a lavorare.
  2. Iniziare a cercare casa dall’Italia. Inutile perdita di tempo, a meno che non vogliate farvi un’idea dei prezzi degli affitti a Londra.
  3. Cercare lavoro dall’Italia. Lasciate perdere. Questo ovviamente vale per i mestieri umili, tipo cameriere, barista, lavapiatti, etc. etc. Mentre se avete delle qualifiche particolari ovviamente conviene provarci anche dall’Italia.
  4. Fare il CV Europass. Questo tipo di curriculum non è utilizzato in UK, dunque i recruiters li scartano a priori senza nemmeno leggere la prima riga. Utilizzate il loro formato.
  5. Spendere tutti i risparmi in bevute pre-partenza per salutare svariate volte gli amici. Una volta giunti a Londra, quei soldi, li rimpiangerete.